Connect with us

Storie - Histories

Stags Leap e Atlas Peak

Giovanni Curcio

Published

on

Dopo aver parlato di Yountville e Oak Knoll (link sotto), vorrei concentrarmi su una denominazione correlata, ma spesso confusa o associata, a Yountville: Stags Leap District.

http://www.giovannicurcio.com/la-california-non-e-solo-napa-oak-knolls-e-yountville/

Questo piccolo AVA dal 1989 ha la particolarità di avere suoli vulcanici ricchi di basalto con appezzamenti ricchi di limo, che facilitano la coltivazione del cabernet-sauvignon. Il limo aiuta a rendere l’uva liscia e vellutata. Per quanto riguarda il clima, fornisce struttura. L’escursione climatica provocata dalle correnti fredde provenienti dalla baia di San Pablo, dai vicini Los Carneros, di cui abbiamo già parlato, non è da considerarsi meno importante. Questo movimento climatico permette ai vini di mantenere una notevole acidità e un’ottima longevità.

Pietra di basalto Terreno ricco di limo

Stags Leap accoglie cantine del calibro di Stags Leap Cellar e Shafer, che abbiamo menzionato per Yountville, poi Clos du Val e ovviamente Mondavi.

Atlas Peak è un piccolo AVA dal 1992. Promosso dall’enologo Antinori di Firenze, questa denominazione ha il Sangiovese come vitigno principale, anche se il Cabernet Sauvignon dà buoni risultati.

La tenuta Antica Napa Valley produce ottimi Cabernet Sauvignon e Sangiovese.

Sangiovese

L’Atlas ha terreno vulcanico e picchi situati a circa 800 m sul livello del mare.

Giovanni Curcio

Sommelier au restaurant Lucas Carton à Paris. Ses passions: le vin, la viticulture, les voyages dans les vignobles et la gèographie des vignes; ...ah oui, les cèpages!

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici – Suivez nous

Tag

CATEGORIE/catégories