Connect with us

Storie - Histories

Birra trappista: un’arte detenuta da una manciata di monaci

Alexandre Cuvillier

Published

on

Una birra trappista è principalmente una birra prodotta dai trappisti, che sono monaci dell’ordine cistercense. Si trova in varie abbazie in tutto il mondo. I monaci trappisti dedicano la loro vita alle loro abbazie, con molto lavoro e raccolta. L’origine della birra risale al Medioevo, quando, grazie alla fermentazione, si garantiva una bevanda più sana visto che l’acqua non era sempre potabile.

Prima di tutto, è importante distinguere tra una birra d’abbazia e una birra trappista. Una birra d’abbazia è una birra che viene prodotta in un’abbazia, e, soprattutto, ha un legame storico con un’abbazia. Purtroppo oggi non è più necessariamente così, semplicemente perché i monaci non sovrintendono più alla produzione. Nella maggior parte dei casi, le ricette originali vengono trasferite ai birrai che subentrano alla produzione. La birra trappista deve rispettare un disciplinare rigoroso, regole precise definite dall’International Trappist Association. Le birre ottengono, pertanto, il famoso “Prodotto autentico trappista”; questa famosa etichetta non è data solo per le birre, ma anche per il formaggio, il cioccolato o il liquore.

Per beneficiare dell’etichetta, è necessario, quindi, soddisfare precisi criteri:

  • I prodotti devono essere prodotti nelle immediate vicinanze dell’abbazia.
  •  La produzione deve avvenire nuovamente sotto la supervisione dei monaci.
  •  Le entrate devono essere destinate alle necessità della comunità monastica, alla solidarietà all’interno dell’ordine trappista, ai progetti per lo sviluppo delle opere caritative.

Al giorno d’oggi, ci sono quattordici birre trappiste in tutto il mondo, principalmente in Belgio, ma anche nei Paesi Bassi, in Austria, Inghilterra, Italia, Stati Uniti e Spagna.

Cominciamo con il Belgio:

  •  La Chimay dell’Abbazia Notre-Dame de Scourmont nella provincia dell’Hainaut. La produzione di questo birrificio è la più grande dei Trappisti. È meglio conosciuta per la birra Chimay Bleu (scura), che, inizialmente era una birra di Natale, ma che ora viene  prodotta durante tutto l’anno. Distinguiamo anche la Chimay rossa, la Chimay tripla e la Chimay Dorée, più giovane. A Chimay si produce anche il formaggio dell’abbazia.
  •  L’Orval dell’Abbazia di Notre-Dame d’Orval nella provincia del Lussemburgo. Piccola particolarità, questa birra è prodotta da Anne France Pypaert, l’unica mastro birraia donna all’interno di un’abbazia trappista.Orval è stata fondata nel 1932 per ottenere dei fondi volti ad avviare dei lavori di rinnovamento per l’abbazia. Questa abbazia produce solo una birra con elevata acidità e amarezza; ho un debole per Orval, per la sua complessità e il suo gusto insolito.
  •  La Westmalle, prodotta presso l’Abbazia di Nostra Signora del Sacro Cuore di Westmalle in provincia di Anversa. L’abbazia produce due birre, una tripla malto e una doppio malto.
  •  Il Westvleteren dell’Abbazia di Saint-Sixte de Vletern nelle Fiandre. È la più famosa, la più discreta, ma anche la più difficile da trovare. Le birre dell’abbazia non portano un’etichetta o una menzione dell’abbazia. La capsula di birra è l’unico modo per sapere quale birra stai consumando (capsula verde o blu). Inoltre, per prendere le birre bisogna andare direttamente all’abbazia, le quantità sono molto limitate ed i monaci le vendono con il contagocce annotando le targhe dei veicoli che vengono a prendere questa bevanda rara, così possono essere sicuri che non si torni a comprarla troppo spesso.
  •  La Rochefort dell’abbazia di Notre-Dame de Saint-Rémy nella provincia di Namur. L’abbazia produce 3 birre con diversi gradi di alcol per ciascuna, inclusa la famosa Rochefort 10 che ha l’11,3%. L’ultima nata è la Rochefort Extra Triple.
  •  Achel dell’Abbazia di Notre-Dame de Saint-Benoît-d’Achel. Questa abbazia offre 6 varietà di birra, ma da gennaio non ha più l’etichetta ATP, poiché i monaci dell’abbazia si sono trasferiti nell’abbazia di Westmalle.

Nei Paesi Bassi ci sono due birre trappiste:

  •  Abbazia La Trappe de Notre-Dame de Koeningshoeven. Disponibile in 9 varietà, dal 2005 La Trappe ha nuovamente il diritto di apporre il logo ATP a seguito di alcune controversie.
  •  Lo Zundert a Notre-Dame-du-Refuge, nel sud dei Paesi Bassi. Questa abbazia produce due birre: Zundert 8 e Zundert 10 (birra scura).

L’Italia produce una sola birra trappista, la Tre Fontane, che beneficia dell’etichetta solo dal 2015. Viene prodotta nell’Abbazia delle Tre Fontane, a sud della città di Roma, con note di eucalipto, che le conferiscono un sapore piccante e carattere dissetante.

Negli Stati Uniti c’è una birra trappista, è la Spencer, prodotta da Saint Joseph’s Abbey a Spencer in Massachusetts; è la prima birra trappista fuori dall’Unione Europea dal 2013!

In Austria esiste una birra trappista, è la Engelszell prodotta dall’omonima abbazia. Questa abbazia si trova nel nord dell’Austria e ha diritto al logo ATP solo dal 2012. Gregorius è la prima birra trappista dell’abbazia e deve il suo nome al primo abate della congregazione dei padri trappisti del monastero Engelszell.

Anche la Spagna produce una birra trappista, la Cardena, che viene prodotta nell’Abbazia di San Pedro a pochi chilometri da Burgos. Al momento la birra non beneficia ancora del logo ATP ma è sulla buona strada.

In Inghilterra, The Tynt Meadow è prodotta dall’abbazia di Mount Saint Bernard nella contea di Leicester, nell’Inghilterra centrale.

Infine, anche la Francia produce una birra trappista. Questa birra è una birra trappista del nord della Francia, non lontano da Lille. Il Mont des Cats è stato storicamente prodotto nell’abbazia di Mont des Cats, ma in seguito della legge sulla separazione tra Chiesa e Stato nel 1905, la situazione è cambiata. La maggior parte dei monaci, infatti, emigrò in Belgio e gli edifici dell’abbazia furono distrutti dai bombardamenti nel 1918. Per il momento la Mont des Cats viene prodotta, quindi, nell’abbazia di Scourmont (Chimay) e questo non le consente di beneficiare del Logo ATP.

Le birre trappiste sono birre ad alta fermentazione, sono potenti e dense. Una moltitudine di abbinamenti enogastronomici è possibile con questa bevanda e il mondo della birra non si limita alle sole birre trappiste.

Alexandre est sommelier depuis maintenant huit ans, il est passionné par le terroir viticole dans le monde entier. Depuis ses débuts il s'épanouit dans de prestigieuses maisons étoilés en France ou aux Etats Unis et maintenant avec le chef Guy Savoy au sein de son restaurant à la Monnaie de Paris.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seguici – Suivez nous

Tag

CATEGORIE/catégories