Connect with us

Storie - Histories

Sidecar e White Lady: la storia di questi due cocktail è contesa tra due istituzioni parigine

Michele Crippa

Published

on

La storia di questi due cocktail è strettamente legata l’una all’altra, e ricorda la questione “è nato prima l’uovo o la gallina?



La paternità del Sidecar è contesa tra due grandi bar parigini, quello del Ritz Hotel e l’Harry’s New York Bar. Il nocciolo della questione consiste nel fatto che in alcuni documenti si trovino testimonianze che il Sidecar fosse servito al Ritz già nei primi anni ’20 e che, quindi, fu proprio questo il cocktail che diede il via al filone a base di Cointreau e succo di limone. In quel periodo il barman era Frank Meier, che l’avrebbe inventato per dare un’alternativa valida ad un altro cocktail a base di Cognac, lo Stinger. La cosa curiosa è che, però, nel suo libro del 1936, The Artistry of Mixing Cocktails, non se ne attribuì la paternità; semplice dimenticanza, errore di stampa o qualcos’altro?
Se però vogliamo dare credito a questa teoria il White Lady sarebbe una variante del Sidecar in cui si sostituisce il gin al cognac. Ma, c’è un ma…. Harry Mc Elhone aveva già inventato un cocktail chiamato White Lady a Londra nel 1919, nel quale però non vi era traccia di gin, al suo posto la base del cocktail era costituita da crema di menta bianca. Lo White Lady a base di Gin fu inventato, e qui non c’è dubbio, nel 1929 proprio da Harry (la prima versione prevedeva i tre ingredienti in parti uguali), il quale, però, si attribuisce la paternità del Sidecar come una variante del suo White Lady, sostenendo di averlo servito, per la prima volta, ad un uomo che aveva appena avuto un incidente a bordo del suo sidecar, e che aveva bisogno di qualcosa per riprendersi dallo shock.


In questa diatriba a due, tuttavia, si inseriscono altri due personaggi che sono “sospettati” di aver creato il Sidecar: Pat McGarry, del Bucks Club di Londra, e un barman del Chatham, di cui non si conosce il nome. Queste possibilità, però, posizionerebbero la data di nascita di questo cocktail tra il 1915 e il 1918, poiché, in entrambi i casi, sarebbe stato dedicato a un militare durante la prima guerra mondiale che era solito guidare un sidecar.

Il dubbio sull’origine di questi cocktail è lontano dall’essere risolto, ma altri cocktail nasceranno da questo filone: come il Kamikaze, a base di vodka, o il ben più famoso Margarita, a base di tequila.

Potete trovare i video delle ricette dei nostri cocktail sul nostro canale Youtube.


Responsabile della sala di un ristorante parigino carico di storia come il "Lucas Carton", dove, insieme a Giovanni Curcio, lo Chef Sommelier, continua a portare avanti quello stile franco-italiano che tanto lo aveva affascinato a Londra, ma anche, e soprattutto, a cercare di trasmettere la sua passione alle nuove generazioni. Il progetto Chiccawine si sposa proprio co questo intento: promuovere, tramite le nuove tecnologie, le tecniche di sala e bar, portare la curiosità su prodotti tradizionali che meritano di essere messi sotto le luci dei riflettori e far conoscere gli uomini che dedicano la loro vita affinché tutto questo non scompaia.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seguici – Suivez nous

Tag

CATEGORIE/catégories