Connect with us

Storie - Histories

Austeri e grandi, i Barolo di Sarmassa hanno creato una grande nobiltà nei vini delle langhe.

Giovanni Curcio

Published

on

Abbiamo conversato, in una edizione precedente, di Cerequio, il cru “minerale” per utilizzare un termine iconico(link in francese sottostante-traduzione in arrivo).

Carnet de Voyage d’un passionné de vin N.14. Piemont, Barolo Cerequio.

Osserviamo adesso il suo vicino, un vigneto storico: Sarmassa.

Queste parcelle sono confinanti con il comune di La Morra, del quale parleremo largamente in seguito. La parola Sarmassa trae probabilmente origine  da salmassa, causa di una sorgente di acqua salmastra che sgorga nelle vicinanze.

Una decina di ettari esposti maggioritarmente a sud, con qualche parcella a sud-est. Possiede una terra a base di marna bianca, povera, dove la vite vegeta poco e produce poco. 

Sarmassa è una delle colline dove la neve scioglieva prima delle altre e quindi una collina dal microclima più dolce.

Le cantine qui presenti sono tra le più famose: Marchesi di Barolo, Scarzello, Brezza, Voerzio.

Le vin décanté… par Sebastien Ferrara: Marchesi di Barolo, ou plutôt de la famille Abbona.

Brezza mi è capitato di assaggiarlo qualche anno fa, annata 2014.

Di un rubino vivissimo e luminoso. Emanava dei profumi che ricordavano i mirtilli, il ribes ed una nota gradevole di chiodo di garofano. Bocca ricca, con un tannino ancora austero ma molto promettente. Ovviamente ho assaggiato una annata giovane. 

Brezza è una casa viticola che vanta una produzione molto tradizionale a Barolo, grandi botti e macerazioni lunghe, specialmente per il Sarmassa che bisogna più tempo per assestarsi.

Vi è poi una casa di rinomanza mondiale, ricercatissima dai collezionisti e frequentatori di case d’aste: Roberto Voerzio.

Qualche ettaro a Sarmassa ed una produzione esclusivamente in formato 1.5litri per pochi adepti.

Di un rubino che va rapidamente al granato, offre aromi complessi già dalla prima gioventù. Ricco, persistente è uno dei fuoriclasse e dei gioielli di tutte le Langhe. E un vino nato per invecchiare alcuni, forse tanti decenni. Da Brasato o carni in umido.

Spero questa breve escursione vi sia piaciuta e non esitate a darci consigli o a condividere le vostre emozioni.

Giovanni Curcio

Sommelier au restaurant Lucas Carton à Paris. Ses passions: le vin, la viticulture, les voyages dans les vignobles et la gèographie des vignes; ...ah oui, les cèpages!

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici – Suivez nous

Tag

CATEGORIE/catégories