Connect with us

Storie - Histories

Diario di un amatore di vini n. 7 Moccagatta, Barbaresco, Piemonte. A partire dalla fine degli anni ’60 sono numerose le etichette prestigiose che portano il nome di “Moccagatta”, tra queste Cantina Produttori o Fratelli Bovia e Moccagatta ovviamente.

Giovanni Curcio

Published

on

Moccagatta prende il suo nome da una frazione di Barbaresco. È un gran cru di cui i primi proprietari furono la famiglia Moccagatta nel secolo scorso.

A partire dalla fine degli anni ’60 sono numerose le etichette prestigiose che portano il nome di “Moccagatta”, tra queste Cantina Produttori o Fratelli Bovia.
Situato tra 250 e 300 metri sul livello del mare, questo vigneto è ben protetto grazie alle colline che lo circondano, dove si trovano i crus di Vitalotti e Rabajà. Le vigne della famiglia Minuto sono esposte a nord-ovest su un suolo di marna molto ricco in sabbia, con un microclima molto dolce.

L’attuale vigneto è stato ripiantato tra il 1981 e il 2000. I vini sono di un rubino profondo, che invecchiando tendono al granata o al mattone; sono vini strutturati, rotondi e molto raffinati. Questi vini possono essere tranquillamente lasciati invecchiare ma sono già sorprendenti da giovani.
Per accompagnamento si consiglia vivamente del manzo stufato al Barolo.

Giovanni Curcio

Sommelier au restaurant Lucas Carton à Paris. Ses passions: le vin, la viticulture, les voyages dans les vignobles et la gèographie des vignes; ...ah oui, les cèpages!

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici – Suivez nous

Tag

CATEGORIE/catégories