Connect with us

Degustazioni - Dégustations

Sotto il grande cielo blu di Graach… J.J. Prum

Giovanni Curcio

Published

on

Se siete alla ricerca di vini leggeri, appena dolci senza la minima traccia di stucchevolezza; vini di grande eleganza con un grado alcolico basso e di grande persistenza; probabilmente siete nel posto giusto perchè oggi vi parlo di un’azienda vitivinicola molto nota; oggi vi parlo di Weingut Jos.Jos. Prum(scusate ma non ho la umlaut).

Johann Joseph Prum nasce nel lontano 1911 in quel magnifico mosaico di parcelle che scorre lungo la mosella e che porta nomi come: Wehlen(scelto, selezionato), Graach, Bernkastel, Zeltinger; tutti nomi noti ai grandi amatori di vini di questa regione. Siamo nella parte occidentale della Germania, in una terra che aveva conosciuto la vigna grazie ai romani. Chiamata anche la terra dei tre fiumi: la Mosella, il Saar ed il Ruwer, anche se noi oggi ci interesseremo di più alla Mosella.

Se percorriamo la mappa di questa regione notiamo  bellissime terrazze ricche di vigneti , quasi disegnate all’acquarello ; un suolo prevalentemente di ardesia e limo finissimo, con qualche accenno di granito e residui vari formatisi in epoca quaternaria.

Il colore dell’uva dominante qui è il bianco ed il suo massimo rappresentante è il riesling, anche se alcune parcelle di pinot nero sono presenti in misura quasi sperimentale.

Oggi i vini mosellani sono molto in voga, ma non bisogna dimenticare che fino alla metà degli anni 80′ i viticoltori erano obbligati ad occuparsi della vigna come secondo mestiere e che fare vino in queste zone non era poi così nobile. Jos.Jos Prum è condotta dal 1969 dal Dott. Manfred Prum e nel 2003 inizia ad essere supportato da sua figlia Katharina.

Le loro vigne  sono Graacher Himmelreich(sotto la celeste Graach) di 8.54 ha; Wehlener Sonnenuhr di 7.5 ha. I vini di questa grande casa vinicola si dividono in differenti  gamme:  per gli auslese,  GK ossia gold-cap, leggeri e raffinati ed i LGK ossia long-gold-cap, più ricchi e concentrati; Vi sono poi i Beerenauslese BA ed i Trockenbeerenauslese TBA. I vini di J.J.Prum hanno un posto importante all’asta annuale di Treviri, che fissa il prezzo dell’uva in base alla loro parcella. 

Mi accingo ahimè a  descrivere solo il suo Berkastel Badstube in versione Kabinett(vino da dispensa) e Spatlese(vendemmia ritardata o tardiva). 

Kabinett 2016: densità 1070-70 oe – quindi 60 g / l. Il kabinett può essere semi-trocken (semi-secco) o trocken (secco). Si tratta di vini che possono quindi ottenere dal 7 al 9% di alc.

Dal bel colore paglierino molto brillante, il naso offre uno spettro aromatico fatto di note agrumate intense e raffinate, sostenuto da un tocco di zafferano e caviale di limone.

Ottimo al palato ben equilibrato, potente ed estremamente elegante. Secco ma con una rotondità molto piacevole che ci lascia l’impressione di un sapore quasi dolce.

Spatlese 2014: vino prodotto con uve da vendemmia tardiva la cui data di inizio viene stabilita ufficialmente ogni anno. Minimo 76 ° Oe-80 g / l; gli spatlese si dividono anche loro in trocken e semi-trocken.

Vestito di un colore giallo oro luminosissimo. Il naso si divide tra note di pan di spezie, scorza d’arancia candita e financier al kumquat. Rotondo e sontuoso al palato.

Vini di grandissima eleganza, eccellenti! In queste terre i terrazzamenti dimostrano la testardaggine dell’uomo nel battersi contro una natura ostile, che ha dato freddo e pendici ardue e ne ha ricevuto, terrazze bellissime e vino di grande finezza. 

Chapeau!

La mosella nel 1963!

Sommelier au restaurant Lucas Carton à Paris. Ses passions: le vin, la viticulture, les voyages dans les vignobles et la gèographie des vignes; ...ah oui, les cèpages!

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici – Suivez nous

Tag

CATEGORIE/catégories