Connect with us

Consigli - Conseils

Festeggiamo la fine della proibizione con l’Americano Cocktail. Chi lo fa solo con Vermouth rosso e Campari chi come Michele Crippa aggiunge un po’ di Cynar. Scopriamo la ricetta e la storia di questo grande must della mixology.

Michele Crippa

Published

on


L'Americano è un cocktail di cui è certa solo l'origine del nome. Si trova negli ingredienti che lo compongono, vermouth e bitter, gli stessi dei grandi cocktail provenienti dagli Stati Uniti; più difficile è determinare la data del suo concepimento.
 Alcuni dicono che fosse conosciuto prima del 1900, si parlava di "Bitter Vermouth", servito temperato in bicchierini ed era addirittura venduto già pronto, in bottiglia. Altri invece sono convinti che l'Americano abbia visto la luce quando i produttori di ghiaccio sono arrivati ​​in Europa dopo il 1910, serviti "on the rocks", all'americana.
Quel che è certo che dopo il 1933 diventa molto famoso, perché viene associato al pugile italiano Primo Carnera, detto "l'americano", e alla sua vittoria del titolo. Quella sera l'Americano scorre a fiumi!

Assaggiate la ricetta classica ..... o la mia ricetta personale, in un bicchiere colmo di cubetti di ghiaccio:
40 ml di vermouth rosso
40 ml di Campari
20 ml di Cynar (versione Lucas Carton)
Del Cynar ho la fortuna di possederne qualcuna invecchiata, sembra strano ma con il tempo alcol e zucchero si fondono dando vita ad un bitter fantastico.
Riempire con la soda e guarnire con una fetta d'arancia(Versone classica).
Se avete la fortuna di preparare in una bombonne la versione Lucas Carton, ovviamente senza soda e senza arancio, conservatela per qualche settimana. PS. esigerò poi un commento.

Michele Crippa
Direttore del ristorante Lucas Carton Parigi

Responsabile della sala di un ristorante parigino carico di storia come il "Lucas Carton", dove, insieme a Giovanni Curcio, lo Chef Sommelier, continua a portare avanti quello stile franco-italiano che tanto lo aveva affascinato a Londra, ma anche, e soprattutto, a cercare di trasmettere la sua passione alle nuove generazioni. Il progetto Chiccawine si sposa proprio co questo intento: promuovere, tramite le nuove tecnologie, le tecniche di sala e bar, portare la curiosità su prodotti tradizionali che meritano di essere messi sotto le luci dei riflettori e far conoscere gli uomini che dedicano la loro vita affinché tutto questo non scompaia.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seguici – Suivez nous

Tag

CATEGORIE/catégories